Flaneri

Home Blog Flaneri
Agenzia letteraria maestri e margherite libri e fiori

Prendetevi tutto il tempo necessario, disdite impegni, rimandate spese e pulizie. Per leggere Flanerì mag bisogna essere nella giusta predisposizione d’animo. Immaginate di passeggiare in un largo boulevard parigino, o di inerpicarvi in uno stretto vicolo diretti a Montmartre. E ritagliatevi un meritato momento di ozio. Sarà per le copertine pastello dalle figure morbide, o per le illustrazioni che ricordano quelle dei libri che si leggevano da bambini, prima dell’invasione del tratto Disney. Fatto sta che se non fosse per il formato elettronico (si può leggere in ePub, o in pdf o su Issuu), si potrebbe scambiare per una di quelle raccolte di fiabe da leggere magari davanti a un camino acceso.

Quello che Flanerì raccoglie nelle sue 28 pagine è un’attenta selezione di buona narrativa. Ai racconti di scrittori già editi si alternano le prove letterarie di esordienti, spesso anche molto giovani. Potete scegliere allora di leggere la rivista tutta d’un fiato (se siete riusciti a riservarvi un tempo abbastanza lungo), o decidere di assaporare due o tre racconti e rimandare poi ad altre pause il resto. Ma se una volta esauriti i tre numeri avrete ancora voglia di leggere, nessun problema. C’è un intero sito da spulciare. Con le recensioni di libri e non solo. Su Flanerì si parla di cultura a 360 gradi. E allora via libera alle riflessioni su cinema, teatro, arte, musica e moda. Insieme a un altro bacino di storie confezionate per instancabili lettori, racchiuse, per comodità, in dieci categorie: Crisis generation, Cronache da un altro mondo, Venerdì pesce, Cuentos de futbol, Uomini qualunque, Italia a 90, Soundtrack, Per verba, Altresofisticazioni e Flanerì dab.

E se dopo tanto leggere vi dovesse venire l’ispirazione, fermatevi un attimo e pensateci bene. Se proprio l’urgenza di scrivere non si placa, allora potete partecipare al concorso bandito da Flanerì insieme alla casa editrice Memori, “Memoracconti, storie da ricordare”. Servono dieci euro e ricordate la scadenza fissata per il 31 ottobre 2012, ma se leggete dopo questa data non disperate. Continuate a tenere d’occhio il sito e magari uscirà fuori qualcos’altro. Se poi vi sentite ancora insicuri come scrittori e siete a caccia di un parere esperto sul sito trovate una lista di servizi per gli autori (valutazione inediti, editing, correzione di bozze e molto altro), a pagamento (che il lavoro va retribuito).

Sono tante le menti che mandano avanti Flanerì e lo spazio è poco per menzionarle tutte. Ci limitiamo a nominare il responsabile Dario De Cristofaro e il direttore Alessio Spedicati. Per conoscerle tutte basta cliccare sui “Contatti”.

Buona passeggiata a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

'
Sandro Manoni, Venezia non basta

Sandro Manoni e Maestri & Margherite: la pubblicazione del suo romanzo “Venezia non basta”

26 Marzo 2021

Sandro Manoni, uno degli affezionati scrittori della nostra agenzia letteraria Maestri & Margherite, ha deciso di raccontare l’esperienza avuta con […]

Leggi di più…

Siamo tornate

5 Marzo 2021

Prima che Lara ci lasciasse, alla fine dello scorso gennaio, avevamo deciso di rimettere mano al sito della nostra Agenzia […]

Leggi di più…